top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

Acquisto di immobile con infiltrazioni e muffe: è giusta la riduzione del prezzo?

Se le macchie e infiltrazioni lamentate sono facilmente riconoscibili e non occultate dal venditore, l’acquirente non ha diritto alla riduzione di prezzo.


Corte di Cassazione Sez. II Civile con Ordinanza n. 23659 del 31.08.2021


Nel caso affrontato di recente la parte acquirente lamentava che l’immobile acquistato presentava umidità, infiltrazioni e muffa, nonché inconvenienti dell'impianto di riscaldamento e chiedeva la restituzione di parte del prezzo equivalente alla diminuzione del valore del bene, oltre al risarcimento del danno.

Con tale provvedimento la Cassazione ha respinto la richiesta dell’acquirente stante la facile riconoscibilità dei vizi sul bene, ovvero essi erano visibili e non occultati dal venditore.

Precisamente la Corte ha stabilito che: “vi era stata visibilità delle macchie, viste anche da altri visitatori dell’appartamento ed inesistenza di operazioni fraudolente di occultamento a mezzo di utilizzazione dell'arredamento al fine di nascondere”.

Inoltre, secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, “l'utilizzazione per la presentazione di quanto proposto in vendita come idoneo al 'buon funzionamento' o 'completamente restaurato' non equivale automaticamente a dichiarazione di esenzione da vizi”.

Dunque NO in questo caso alla riduzione del prezzo, né al risarcimento dei danni a favore dell'acquirente.

Comments


bottom of page