top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

Compravendita immobiliare e omessa consegna certificato di abitabilità: il contratto si scioglie?

"In tema di compravendita immobiliare, la mancata consegna al compratore del certificato di abitabilità non determina, in via automatica, la risoluzione del contratto preliminare per inadempimento del venditore, dovendo essere verificata in concreto l'importanza e la gravità dell'omissione in relazione al godimento e alla commerciabilità del bene.

Il successivo rilascio del certificato di abitabilità esclude la possibilità stessa di configurare l'ipotesi di vendita di "aliud pro alio"

E' quanto contenuto nella recente ordinanza n. 4467/2022 emessa dalla Corte di Cassazione.

Alla luce di quanto sopra, non è detto che la mancata produzione da parte del venditore del certificato di abitabilità comporti automaticamente la risoluzione del contratto per colpa del venditore, in quanto occorre valutare caso per caso se tale omissione abbia una rilevanza grave.


Per chi desidera una consulenza in materia, è necessario sempre rivolgersi al legale con la documentazione che si possiede, in modo da fornire un parere preciso per il caso specifico sottoposto.

Comments


bottom of page