top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

Caduta del bambino in parco giochi: si è sempre risarciti?

Se il proprio bambino cade nel parco giochi, si viene sempre e comunque risarciti?

Non è così automatico, va valutato caso per caso.

Sul punto si riporta testualmente una recente pronuncia della Corte di Cassazione (ordinanza n. 12549/2022): " L’utilizzo delle strutture esistenti in un parco giochi – a meno che non risulti provato che le stesse erano difettose e, come tali, in grado di determinare pericoli anche in presenza di un utilizzo assolutamente corretto” – non si connota, di per sè, “per una particolare pericolosità, se non quella che normalmente deriva da simili attrezzature, le quali presuppongono, comunque, una qualche vigilanza da parte degli adulti”, i quali, “in un parco giochi”, devono “avere ben presenti i rischi che ciò comporta, non potendo poi invocare come fonte dell’altrui responsabilità, una volta che la caduta dannosa si è verificata, l’esistenza di una situazione di pericolo che egli era tenuto doverosamente a calcolare".


Pertanto va valutato il caso specifico, affidandosi alla consulenza di un professionista, per poter affermare se ricorrono gli estremi per un risarcimento danni.


Avv. Emanuela Timperi


Comments


bottom of page