top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

ASSEGNAZIONE CASA: CONIUGE NON VOLTURA LE UTENZE A SUO NOME, COME TUTELARSI?

ASSEGNAZIONE CASA CONIUGALE: IL CONIUGE ASSEGNATARIO NON VOLTURA LE UTENZE A SUO NOME: COME L’ALTRO PUO’ TUTELARSI ?


Capita spesso che in caso di separazione il coniuge a cui sia stata assegnata la casa coniugale non proceda a volturare a proprio nome le utenze domestiche che, dunque risultano ancora intestate all’ex il quale si vede arrivare le bollette per consumi che non lo riguardano.

E’ lecito che il coniuge per non pagare consumi non suoi e punire l'inerzia dell'ex richieda ai fornitori il distacco delle utenze ? NO!

Anzi il distacco delle utenze è penalmente punibile in quanto configura esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Dunque il coniuge che si trovi costretto a pagare bollette in quanto risultino a suo nome anche dopo l’assegnazione all’ex della casa coniugale potrà rivolgersi al Giudice per richiedere un decreto ingiuntivo mediante il quale ottenere il rimborso di quanto speso.


Avv. Emanuela Timperi


Comments


bottom of page