top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

Il coniuge separato che percepisce il reddito di cittadinanza ha diritto al mantenimento?


La problematica è piuttosto recente, in quanto nasce con l’introduzione del reddito di cittadinanza, quella misura assistenziale riconosciuta dallo Stato agli aventi diritto, avente carattere temporaneo e limitato all’acquisto di beni necessari.

Proprio perché è una misura recente, non si è ancora sviluppato sul punto un orientamento giurisprudenziale certo e univoco, e ci si può riferire ai casi sinora affrontati in alcuni Tribunali d’Italia.


Da quanto emerge allo stato attuale, c’è sicuramente un collegamento stretto in materia di separazioni tra il reddito di cittadinanza e l’assegno di mantenimento in favore del coniuge più debole.

Infatti, in caso di percezione del reddito di cittadinanza da parte del coniuge economicamente più debole, il Giudice può disporre una riduzione dell’importo dell’assegno di mantenimento che l'altro è tenuto a versare, o addirittura, se ne ricorrono i presupposti, può escludere il diritto al mantenimento.

Naturalmente non si può generalizzare a priori, ma va valutato ogni specifica situazione.




60 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page