top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

INCOSTITUZIONALE LA SECONDA PROROGA DEL BLOCCO DELLE PROCEDURE ESECUTIVE SU PRIMA CASA

DICHIARATA INCOSTITUZIONALE LA SECONDA PROROGA DEL BLOCCO DELLE PROCEDURE ESECUTIVE SULLA PRIMA CASA


La Corte Costituzionale con sentenza n. 128 /2021 ha dichiarato incostituzionale (dunque illegittima) la seconda proroga (che va dal 1 gennaio 2021 al 30 giugno 2021) della sospensione delle attività nelle esecuzioni aventi ad oggetto l’abitazione principale (prima casa) del debitore.

La Corte ha ritenuto non più proporzionato il bilanciamento tra la tutela giurisdizionale del creditore e quella del debitore nelle procedure esecutive relative all`abitazione principale di quest’ultimo in considerazione del fatto che i giudizi civili (e quindi anche quelli di esecuzione), dopo l`iniziale sospensione generalizzata, sono ripresi gradualmente con modalità compatibili con la pandemia».

Precisamente, ha rilevato che “il sacrificio richiesto ai creditori avrebbe dovuto essere dimensionato rispetto alle reali esigenze di protezione dei debitori, con l’indicazione di adeguati criteri selettivi. Nella seconda proroga della sospensione delle procedure esecutive aventi ad oggetto l’abitazione principale, invece, non è stato individuato alcun criterio selettivo volto a giustificare l’ulteriore protrarsi della paralisi dell’azione esecutiva”.

Poiché attualmente esiste ancora una proroga del blocco degli sfratti per morosità fino al 30 Settembre 2021 per i provvedimenti di rilascio ottenuti tra il 28 Febbraio 2020 e il 30 Settembre 2020, e fino al 31 Dicembre 2021 per quelli adottati tra il 1 Ottobre 2020 e il 30 Giugno 2021, resta ora da capire (e attendere) se vi saranno mutamenti anche per queste scadenze e verranno adottati diversi provvedimenti.




23 visualizzazioni0 commenti

コメント

コメントが読み込まれませんでした。
技術的な問題があったようです。お手数ですが、再度接続するか、ページを再読み込みしてださい。
bottom of page