top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreemanuelatimperi

PRELIMINARE DI VENDITA: SE L'ACQUIRENTE SCOPRE IPOTECHE PUO' RIFIUTARSI DI STIPULARE IL ROGITO?

Il promissario acquirente di un immobile, garantito libero da ipoteche ma, in realtà, da esse gravato, può, infatti, legittimamente rifiutare di stipulare il contratto definitivo se alla data fissata per la relativa stipulazione, tali formalità pregiudizievoli non siano cancellate dal promittente venditore, avendo, in tale ipotesi, solo la facoltà, non l'obbligo, di chiedere al giudice la fissazione di un termine per la liberazione dal vincolo da parte del promittente venditore.

E' quanto statuito dalla Corte di Cassazione in una recente ordinanza (n. 7612/2022).

Alla luce di tale pronuncia, il promittente acquirente che venga a conoscenza dell'esistenza di ipoteche sull'immobile oggetto di compravendita, seppur garantito come libero da pesi, si può rifiutare di concludere il rogito se entro quella data non siano state cancellate. Il promissario acquirente che si sottragga alla stipula a causa di ciò non incorre in condotta inadempiente.


Si precisa che ogni caso va esaminato singolarmente e per una consulenza sulla propria posizione va preliminarmente vista tutta la documentazione necessaria.

Comments


bottom of page